fbpx Skip to main content

Prima di iniziare voglio ringraziarti per essere qui con me ogni lunedì 🙏.

La tua fiducia mi riempie il cuore di gioia. 

Questo è per me un appuntamento davvero importante e a cui tengo moltissimo. 

E proprio per questo e perché voglio che tu tragga il meglio dai miei contenuti, ti chiedo di lasciare la tua opinione nel breve sondaggio che trovi in fondo alla newsletter “Dimmi la tua rispondendo al breve sondaggio” così che possa comprendere quali sono gli argomenti che preferisci e di cui vorresti che parlassi.

Ti ringrazio come sempre per il tuo tempo. Sei prezios*.

E ora veniamo all’argomento della nostra newsletter che questa settimana è piuttosto scottante 😁.

Come si fa a capire che lavoro fare nella vita? 

Questa è una di quelle domande che non so nemmeno quante volte mi sia stata posta nella mia vita. Ho perso il conto 😂

Da piccola non sapevo cosa rispondere quando mi chiedevano che cosa avrei voluto fare da grande e fino a qualche anno fa mi trovavo nella stessa identica situazione di allora.

Così mi sono detta: perché non dare qualche suggerimento a chi si trova oggi nella mia situazione di allora? Ed eccomi qui dunque.

Spero che le domande che seguono, ti possano aiutare a fare un po’ di chiarezza.

Sei pront*? Partiamo!

Partiamo con una premessa.

Il lavoro che fai oggi, che ti piaccia o meno, non è detto che sarà il lavoro che svolgerai per tutta la vita.

Una volta ci si laureava (chi poteva permetterselo), si sceglieva un lavoro inerente a ciò che si era studiato (nella migliore delle ipotesi), un’azienda che ci assumesse e si restava lì fino alla pensione.

Oggi, fortunatamente direi, non è più così. Quante persone conosci che hanno cambiato diversi lavori nella loro vita o che hanno preso master in settori diversi, due o più lauree in facoltà diverse?

Scegliere cosa vogliamo fare nella nostra vita a 18 anni è piuttosto complesso e non c’è nulla di male nel cambiare idea.

Anzi!

Cambiare idea significa aprire la mente a nuove opportunità e dare spazio alla creatività e all’esperienza.

Fatta questa importantissima premessa, direi che possiamo procedere.

Quali sono i tuoi talenti?

So già a caso stai pensando NOME.

Fede, non so rispondere a questa domanda, cosa me la fai a fare? Non starei qui a leggere la tua newsletter se avessi trovato una risposta!

Seguimi nel ragionamento, ti prometto che ti darò uno spunto interessante.

Per trovare un lavoro che ti appassioni, che ti stimoli e che ti faccia alzare ogni mattina con la voglia di iniziare, deve anzitutto consentirti di utilizzare uno o più talenti.

Il talento però non basta. 

Il talento sta alla passione come l’atomo di ossigeno sta a due atomi di idrogeno.

Ora capirai meglio.

Quante volte ti è capitato di avere talento per qualcosa, ma di non esserne appassionat*? 

Durante la mia carriera professionale ho lavorato per diversi anni come Responsabile Commerciale. Il mio capo mi riconosceva un grande talento ma non ho mai avuto una vera passione per quel lavoro.

Inizi a seguirmi?

Il primo passo da fare è quello di distinguere ciò in cui sei brav*, ciò per cui hai talento da ciò che ti appassiona e poi, una volta trovato l’accoppiamento giusto (ciò in cui sei brav* e ciò che ti appassiona), TAC, ecco la formula dell’acqua pura!

Una formula, quella dell’H2O, alla base di tutta la vita!

Utilizza il tuo talento e mettilo a servizio della tua passione.

Per poterlo fare, aiutati con queste domande. 

A cosa sogni quando la tua mente è sgombra dai pensieri?

La nostra quotidianità riempie la nostra mente di pensieri.

Pensiamo alla casa, al lavoro, ai figli, a quello che succede nel mondo e non ci fermiamo mai a riflettere su di noi, prendendoci anche solo quei 5 minuti al giorno per rigenerarci.

Ecco, immagina di avere quei 5 minuti: cosa riempie i tuoi pensieri? Cosa continua a tornarti nella mente? Che immagine o sogno continua a presentarsi ma lo allontani per paura?

Se quell’immagine è così insistente nella tua mente, è molto probabile che sia legata ad una tua passione o ad uno tuo desiderio profondo.

A me ad esempio capitava spesso di vedermi davanti ad una platea di persone, sorridente, libera e felice mentre raccontavo la mia esperienza e trasmettevo valore a chi era davanti a me.

Non sapevo esattamente cosa significasse, ma ho trasformato quell’immagine nel mio essere Coach: oggi parlo alle persone, racconto loro di me e trasmetto valore.

Non lasciare andare ciò che vedi, tienilo con te e comprendine il significato.

Cosa fai quando sei completamente sol*?

Immagina di avere una giornata tutta per te: niente moglie, marito, figli. Solo te stess*. 

Cosa fai? Come impieghi la giornata?

Scrivi tutte le idee che ti vengono in mente. 

Ciò che facciamo quando siamo soli, quando nessuno ci guarda o ci giudica, rappresenta ciò che desideriamo nel nostro profondo. 

👁 Questo non significa che se siamo sposati vorremmo stare soli o se siamo genitori non esserlo più. 

Significa che ciò che facciamo durante quelle ore fa emergere una parte di noi sopita, impolverata dalla nostra quotidianità e risveglia dei desideri che abbiamo magari accantonato.

Ascoltala, fa parte di te.

Prenditi un attimo di tempo per rispondere a queste domande e spero davvero che le risposte ti aiutino a capire cosa vuoi davvero per la tua vita perché una volta trovato, non potrai più farne a meno.


✍🏻 Gli ultimi articoli del blog


💡 Cose che mi hanno ispirato questa settimana

  • Le startup italiane a leadership femminile: tutti i numeri in un’infograficaMillionaire leggi articolo

🎥 Film o serie tv che mi hanno ispirato questa settimana

  • Encanto – Disney+

Encanto racconta la storia dei Madrigal, una famiglia colombiana che vive ad Encanto. Il potere magico del luogo ha donato uno speciale talento a ciascun membro della famiglia: dalla forza sovrumana ai poteri curativi, tranne che alla piccola Mirabel. 

Ma quando Mirabel scopre che la magia che circonda l’Encanto è in pericolo, decide che è lei ad essere l’unica speranza per salvare la famiglia.

Una storia di amore e di insegnamento come solo Disney sa fare.

  • LOL – Chi ride è fuori – Prime Video

10 comici chiusi per 6 ore in una stanza con due uniche regole: non ridere e far ridere gli avversari. Divertente e distensiva. 

L’ideale per una serata all’insegna della leggerezza.

Dì la tua

FEDERICA ROMAGNA

Mental Coach e Trainer al femminile.
© 2022
Creato con passione ❤ da Gabri

VUOI CONTATTARMI?

DAL BLOG

P.IVA 02520600970
PRIVACY POLICY