fbpx Skip to main content

Ciao,
come stai? Buon inizio settimana 😁

L’altra sera ho visto il film “The Truman Show”. 

Lo avevo visto anni fa al cinema ma non me lo ricordavo, o meglio, non ricordavo fosse così ricco di insegnamenti e spunti di riflessione.

Truman Burbank è un trentenne pieno di vita e sempre sorridente che non sa di essere il protagonista involontario di uno spettacolo televisivo, il Truman Show (tipo “Grande Fratello” per intenderci), un racconto sulla sua stessa vita, ripresa in diretta sin dalla nascita, quando fu prelevato da una gravidanza indesiderata e “adottato” da un’emittente televisiva. 

Il film è un contrasto tra finzione e realtà, tra ciò che le persone vorrebbero fare e ciò che fanno davvero, tra lo scegliere una vita ordinaria ed una straordinaria.

Questo film mi ha ricordato la mia vita di qualche anno fa, quando fingevo che andasse tutto bene e dicevo al mondo che la mia vita era perfetta, che ero felice quando in realtà non c’era nulla che minimamente si avvicinasse a ciò che desideravo davvero.

Truman vive una vita all’insegna della menzogna: le persone accanto a lui mentono, la sua famiglia mente, i suoi colleghi mentono. 

L’unica certezza è quella proveniente dal suo cuore, rappresentata da una ragazza di cui si è innamorato da ragazzo e che non riesce a dimenticare.

Non ti voglio raccontare la fine del film (ti invito a guardarlo nel caso non l’avessi fatto 😁), ma vorrei partire da qui per riprendere alcuni concetti che mi stanno molto a cuore e che spero possano essere per te uno spunto di riflessione.

Sei pront*? Partiamo!

Una cosa che ho imparato dalla mia esperienza personale è che, come diceva mia mamma, le “bugie hanno le gambe corte”. Parlo sia delle bugie dette agli altri ma soprattutto quelle dette a noi stessi.

Il punto è che lo facciamo continuamente. 

Ci diciamo che le cose vanno bene così quando la verità è che vorremmo cambiare lavoro, rompere la nostra relazione, trasferirci, reinventarci.

Non lo facciamo perché abbiamo paura.

Siamo così terrorizzati da come potrebbero andare le cose, dall’uscire dalla nostra ordinarietà che ci precludiamo l’opportunità di sperimentare, di conoscerci e di scoprire cose nuove.

Siamo così terrorizzati da ciò che potrebbero dire o pensare gli altri di noi che ci lasciamo condizionare. Ci mostriamo per ciò che desiderano gli altri ma non per ciò che desideriamo noi.

E allora preferiamo accontentarci dello stipendio che a mala pena ci fa arrivare a fine mese, dell’uomo o della donna che abbiamo accanto anche se non ne siamo più innamorati, delle poche ore che abbiamo a disposizione per noi stessi e le nostre passioni. 

Questo è vivere ? 

Questo per me significa fingere perché la realtà che vorremmo è ben diversa da quella che viviamo. 

La conseguenza a cui nessuno pensa è che a lungo andare questo atteggiamento non fa altro che ledere la nostra autostima. 

👉 Come possiamo stimarci se ogni giorno compiamo azioni non in linea con ciò che siamo e vorremmo essere? 

👉 Come possiamo stimarci se siamo totalmente incongruenti?

Tu la stimeresti una persona che non fa ciò che dice e che si comporta in modo diverso da come vorrebbe?

Io personalmente no.

E allora come si può uscire dal Truman Show, come si può uscire dalla finzione?

✅ Accettando che la vita non è quella che dovrebbe essere ma quella che è e che vivere fingendo non ti renderà più felice o soddisfatt*.

L’accettazione è il primo passo verso una maggior consapevolezza di sé. Accettare non significa rimanere fermi e lasciare che le cose accadano, ma accoglierle per poi migliorarti.

✅ Fermandoti a pensare a ciò che desideri davvero e come fare ad ottenerlo. Il cambiamento è parte della vita e se non sarai tu a guidarlo, prima o poi arriverà, che tu lo voglia o no. 

Per esperienza posso dirti che è decisamente meglio generare un cambiamento piuttosto che “subirlo”.

✅ Circondandoti di persone vere, persone che ti dicono la verità, anche quella scomoda perché ti vogliono bene, hanno a cuore la tua crescita e non hanno un secondo fine. La verità fa male a volte ma è l’unico mezzo che hai per affrontare con tenacia e coraggio le sfide della vita.
✅ Facendo scelte scomode. Le decisioni comode sanno prenderle tutti, sono quelle scomode a fare la differenza, a farti crescere ed eccellere come persona ed essere umano.

✅ Seguendo i tuoi valori. I valori sono la tua bussola, ciò che per te è importante. Qualunque decisione prenderai non in linea con i tuoi valori, ti darà un’emozione momentanea, ma che nel lungo periodo ti renderà insoddisfatt*. Segui il tuo cuore, ascolta le emozioni, la pancia. Loro sanno cosa è giusto per te.

💡 Curiosità


🖋 Dal blog

  • Sessione di coaching: cos’è, come funziona e perché è importante – Leggi articolo 
  • Perché cambiare lavoro è così difficile – Leggi articolo
  • Il coraggio: come trovare la forza di dare le dimissioni – Leggi articolo

🎬 Dal mio canale Youtube

  • Voglio cambiare lavoro ma ho paura – Guarda video
  • Voglia di libertà vs organizzazione e pianificazione|Il Movimento dei Dimitters – Guarda video
  • Cambio vita a 40 anni – Guarda video

🎥 Ispirazione dal cinema

The Truman Show – Netflix

Ci vediamo-sentiamo-leggiamo tra 14 giorni.

Fede

Dì la tua