fbpx Skip to main content

Se ti aspetti che ti racconti qualcosa sul significato di questa giornata…mi spiace deluderti ma non lo farò😃 .

Non sono molto ferrata su questi temi e preferisco parlare di qualcosa per cui sono sicura di poterti lasciare un contributo di valore. 

Spero sarai d’accordo 😊

In queste ultime settimane ho dovuto letteralmente riorganizzare la mia agenda. Ho iniziato delle collaborazioni interessanti, nuovi progetti ed il mio carico di lavoro è aumentato notevolmente.

Le mie giornate erano diventate così piene che non riuscivo a trovare un momento per uscire, farmi una passeggiata e godermi la stagione primaverile che qui in Toscana è assolutamente meravigliosa 😍

Eppure ho deciso di scegliere la libera professione proprio per essere padrona del mio tempo! E allora com’è possibile che non riesca ad averne?

Cosa sto facendo di sbagliato?

Queste domande mi hanno portato ad una profonda riflessione che oggi voglio condividere con te. 

Si tratta del tempo e di come fare (se anche tu come me senti che ti sta scivolando via senza controllo) a riappropiartene.

Sei pront*? Partiamo!

Il tempo è una risorsa preziosa e non è infinito. 

So che lo sai e che non serve che tu legga questa newsletter per scoprirlo!

Il punto è che magari non ci pensi, rimandi cose che potresti fare subito perché pensi di non averne abbastanza, procrastini una telefonata, un acquisto, una risposta ad una proposta di lavoro, un viaggio. Quello che magari però non sai è come fare ad investirlo in modo proficuo, facendo in modo che sia un alleato.

Iniziare ad investirlo in modo proficuo, facendo in modo che sia un alleato invece che un nemico è fondamentale!

Ecco a te qualche consiglio pratico.

Impara a dire di no!

Tutti ci sentiamo in dovere di dire di sì in certe situazioni.

Sì, proprio in dovere. 

Il collega ci chiede una cosa e diciamo di sì, il nostro compagn* ci chiede una cosa e diciamo di sì, i nostri genitori ci chiedono qualcosa e diciamo loro di sì. 

Ma ti sei mai chiest* cosa accadrebbe se dicessi loro di no? 

Non si tratta di voler negare un favore o una cortesia a qualcuno, ci mancherebbe! Sono la prima a dare il mio aiuto quando serve.

Il punto è capire quando quel sì invade la tua libertà, il tuo spazio, il tuo momento tanto aspettato di relax. 

Dire di no è un atto di amore nei tuoi confronti (soprattutto se come me sei cresciut* con la paura che dire di no significhi deludere l’altra persona o infrangere le aspettative che si era creato.), significa metterti al primo posto.

Allenati a dire di no partendo dalle piccole cose: 

👉  un “no” al collega che ti chiede alle 18.00 di aiutarlo a terminare un lavoro

👉  un “no” ad un’amica che ti chiede di uscire quando hai programmato di andare in palestra

👉 un “no” al tuo compagn* se questo significa rinunciare a qualcosa a cui tieni.

Questo allenamento ti aiuterà a scoprire cosa vuoi davvero e a decidere come vuoi investire il tuo tempo. 

Disconnettiti

Lo so, qui sfondo una porta aperta, non è vero? 

Quanto tempo trascorri sui social? Quante cose potresti fare se dedicassi quel tempo a fare altro?

Una mia cliente qualche tempo fa mi scrisse questa frase:

“Perdo tantissimo tempo a leggere post sui social, sia perché cerco ispirazioni sui viaggi sia per curiosità. Ho voluto guardare per caso la sezione “benessere digitale” a disposizione sul telefono e ho visto che uso il telefono anche 3 ore il giorno. Ed io NON lo uso per lavoro. Ho allora analizzato il tempo trascorso e ho visto che la gran parte è su google e sui social. Questo non va bene”.

No che non va bene! 3ore sono tantissime! E non pensare che questa persona sia l’unica. Magari pensi di non trascorrerci 3 ore perché guardi i telefono più volte al giorno per 5 minuti!

Ma prova a fare la somma di tutti quei 5 minuti! Sono sicura che arrivare a 3 ore sia un attimo.

E allora disconnettiti. 

Se non puoi fare a meno di guardare i Social, almeno definisci un limite. 

Decidi di guardarli 2 volte al giorno (mattina e sera/ pomeriggio e sera) per un massimo di x minuti e concentra il resto dei “momenti liberi” a fare altro: leggere, passeggiare, ascoltare musica, meditare, fare sport.

Dedicati ogni giorno a qualcosa che ami

Dedichiamo parte della nostra giornata a fare qualcosa per gli altri: barattiamo il nostro tempo per uno stipendio, un nuovo cliente, un titolo di studi, un nuovo master.

Pensaci: quando fai qualcosa per te? Quando trovi il tempo per qualcosa che ami, che ti appassiona e che ti fa stare bene?

E allora trova ogni giorno un’ora solo per te e dedicati ciò che ami. Può essere la lettura, l’ascolto di un podcast sulla crescita personale, un documentario su un argomento che ti appassiona, una passeggiata in mezzo alla natura.

Non importa cosa sia, la cosa importante è che sia solo tua.

Creati il tuo tempo e dagli valore perché ricorda, non è infinito.


💡 Curiosità

  • Il 99% degli abitanti del Pianeta respira una pessima aria Leggi

Ne sentiamo parlare da tempo ormai di polveri sottili e mai come negli ultimi anni è diventato un fattore fondamentale per la sopravvivenza. L’aria che respiriamo è sempre più inquinata. 

  • Quali sono le piccole fobie più diffuse? Leggi

Soffri di qualche fobia? In questo articolo una breve classifica delle più diffuse

  • Perché è meglio dormire nudi? Leggi

Lo sapevi che dormire nudo aumenta la qualità del sonno?


🎬  Dal mio canale Youtube

  • Il Movimento dei Dimitters | Oggi parliamo con Marta Ferroguarda
  • Cosa succede se ti accorgi di aver intrapreso la professione sbagliataguarda 
  • Il Movimento dei Dimitters | Oggi parliamo con Elisabetta Pientiguarda
  • Come trovare il lavoro che ti appassionaguarda

📚🎥 Ispirazione da libri o dal cinema

  • Maid – Netflix

Alex è una madre single che decide di fuggire da un ex fidanzato violento e di lottare per dare a sua figlia Maddy una vita migliore. Viene assunta da una ditta di pulizia, lavora come domestica per sbarcare il lunario e sogna di diventare scrittrice. Tratto da una storia vera.

  • Il diritto di opporsi – Netflix

Bryan Stevenson è un giovane avvocato penalista di colore che al termine degli studi decide di trasferirsi in Alabama per avviare uno studio pro bono per difendere i condannati rinchiusi nel braccio della morte.

Bryan lotterà contro un sistema corrotto, una comunità piena di pregiudizi ed un razzismo dirompente.

Tratto da una storia vera. Commuovente. 

 

Dì la tua

FEDERICA ROMAGNA

Mental Coach e Trainer al femminile.
© 2022
Creato con passione ❤ da Gabri

VUOI CONTATTARMI?

DAL BLOG

P.IVA 02520600970
PRIVACY POLICY