fbpx Skip to main content

Dalla newsletter di lunedì 5 settembre 2022

Ciao,
come stai? Buon inizio Settembre 😃

Spero tu abbia trascorso un Agosto sereno e sia pront* a ripartire.

Non so come tu viva il rientro ma per me, fino all’anno scorso perlomeno, è sempre stato piuttosto traumatico.

L’idea di dovermi alzare di nuovo presto la mattina, tornare in ufficio, riprendere la routine quotidiana..i primi giorni non facevo altro che pensare: “posso tornare in ferie? Si stava tanto bene! 😩

E così, non so nemmeno io come, bastavano un paio di giorni perché tornassi ad immergermi nella mia “realtà” e lasciarmi alle spalle le ferie, quasi come se fossero trascorsi mesi dal mio rientro.

Particolare non trovi 🤔?

Non so se capita anche a te di vivere questa sensazione, così mi sono chiesta come fosse possibile che con un semplice colpo di spugna riuscissi a cancellare le mie vacanze ed i benefici ottenuti.

Ci ho pensato a lungo e quest’anno, primo anno in cui non ho fatto le classiche “ferie” ma mi sono semplicemente presa qualche momento di riposo, ho cercato di darmi una risposta e oggi voglio condividere con te cosa ho elaborato, sperando che possa esserti di aiuto per fare in modo che il benessere da vacanza duri il più a lungo possibile.

👉🏻 Mantieni le sane abitudini che hai adottato in vacanza

Una delle cose che più spesso facevo al rientro dalle ferie, era interrompere completamente le sane abitudini che avevo acquisito durante le ferie. 

Prima fra tutte il regime alimentare. 

Appena rientrata in ufficio, mi sono resa conto che ricominciavo a prepararmi quei pasti “poveri ” (come li definisco io), poco impegnativi e veloci da consumare che non solo non mi davano alcuna energia, ma mi mettevano una tristezza infinita.

La mattina aprivo il frigorifero e prendevo le prime cose che trovavo.

Non si trattava di non avere tempo per prepararmi qualcosa di più sfizioso, cosa che facevo in vacanza, ma dell’abitudine a prepararmi quel pasto, come se fosse normale che nella routine quotidiana io mangiassi in quel modo. 

La mia mente tornava così immediatamente alle vacanza, all’ottimo cibo e alla varietà che consumavo ogni giorno.

Ecco perché il mio consiglio è quello di portare avanti l’abitudine della sana alimentazione (se ti comporti come la me di qualche tempo fa), anche quando rientri. 

Cucina la sera per il giorno dopo oppure – questo è per i più organizzati 😃 – prepara nel weekend per l’intera settimana così che la mattina non dovrai far altro che scongelare il pasto e portarlo via.

La stessa cosa vale se durante le vacanze eri solit* praticare attività fisica come andare a camminare o correre. 

So che è dura farlo al mattino presto prima di andare al lavoro o la sera dopo l’intera giornata di lavoro, ma se il tuo stato di salute è migliorato o solo ti sei sentit* meglio nel farlo, vale la pena continuare!

Si tratta di abitudine!

👉🏻 Riparti da quello che ti piace

Rientrare in ufficio e pensare ai problemi, ai clienti spigolosi, alle trattative da chiudere a alle mille cose che abbiamo lasciato indietro non è di certo la strategia migliore per ripartire alla grande.

Tieni presente che i ritmi in vacanza, perlomeno per la maggior parte di noi, cambiano. Ci si alza più tardi, si pranza e si cena ad orari diversi ed è dunque normale sentirsi stanchi i primi giorni.

Il nostro corpo si deve abituare ai nuovi (che in realtà sono vecchi 😃) ritmi!

Parti dunque dalle cose che preferisci, da quelle attività che, proprio perché ti piacciono, svolgi più velocemente e piacevolmente. 

Se sei uno sportivo, immagina questa strategia come se ti trovassi ai blocchi di partenza e avessi bisogno di una carica esplosiva 💣 per percorrere i tuoi 100 metri e arrivare al traguardo (un po’ alla Marcel Jacobs 😃).

I metri che ti separano dal traguardo saranno meno “faticosi” con la giusta partenza!

👉🏻 Vivi il qui ed ora

Una tra le cose che più spesso mi capitava di fare al rientro dalle ferie era continuare a pensare a come stessi bene in vacanza, a quanto tempo avessi per me, a come era bello non avere impegni.

Quello di cui mi sono accorta era che il continuare a pensare alle vacanze era un modo per allontanare la mia mente dalla mia quotidianità. 

Pensare al passato con una vena di malinconia può diventare contro producente se ci pensiamo perché insoddisfatti del nostro presente.

Mi spiego meglio.

Se sono felice della mia vita presente, del lavoro che faccio, della mia famiglia, degli amici, potrò essere dispiaciut* che le vacanze siano terminate ma si tratterà di pensieri sporadici e che saranno sovrastati dalla mia routine, dalle cose belle che devo fare e che mi piacciono, sei d’accordo?

La domanda dunque da farsi è: 

❓Sono felice e soddisfatt* della mia quotidianità? 

❓Vivo ogni giorno facendo quello che amo? 

❓Voglio stare dove sono o vorrei scappare via?

Le vacanze sono un momento di relax, di ricarica ma se diventano un momento di evasione dalla realtà, è molto probabile che la vita che stai vivendo non è quella che desideri davvero.


💡 Curiosità

Vacanze finite: perché arriva (sempre) la sindrome da rientro? Leggi l’articolo


🖋 Dal blog


Come essere felice al lavoro? Leggi l’articolo

Cosa cercare in un lavoro – Leggi l’articolo


🎬 Dal mio canale Youtube

  • Lavoro e vita privata, si può creare un equilibrio? Guarda il video
  • Benessere o sicurezza: dove pende l’ago della bilancia? | #Dimitters – Guarda il video
  • Aspetto tempi migliori per cambiare lavoro – Guarda il video

Ci vediamo-sentiamo-leggiamo a Settembre.

Fede

Dì la tua

FEDERICA ROMAGNA

Mental Coach e Trainer al femminile.
© 2022
Creato con passione ❤ da Gabri

VUOI CONTATTARMI?

DAL BLOG

P.IVA 02520600970
PRIVACY POLICY