Skip to main content

Ciao {{ contact.NOME }},
come stai? Buon inizio settimana 😀

In questi giorni stavo pianificando il mio calendario editoriale per il 2023. 

Ammetto di non seguirlo in modo rigoroso 🤭, anzi, ci sono delle volte in cui sono catturata da un tema o qualcuno di voi mi scrive per affrontarne uno in particolare e mi capita di cambiare in corsa.  

A questo proposito se ti andasse di farmi sapere di cosa ti piacerebbe parlassi in questo nostro appuntamento, così da rendere la lettura più interessante e soprattutto più in linea con le tue necessità, te ne sarei davvero grata 🙏🏻

Si tratta di due minuti che mi aiuteranno ad essere sempre più efficace.

Ecco il link

E ora veniamo a noi {{ contact.NOME }}.

Anche all’inizio di questo 2023 si continua a parlare di quante persone stiano lasciando il lavoro per riappropriarsi della propria vita, per fare qualcosa che le appaghi e sebbene non sembri più essere un fenomeno “nuovo” mi lascia sempre piuttosto sconcertata.

Sempre più spesso mi sto interfacciando con persone che si sono dimesse perché il posto in cui si trovavano non era più quello che desideravano e hanno deciso di iniziare un nuova avventura lavorativa che però è terminata da lì a poco.

Sì, hai capito bene: hanno cambiato lavoro e dopo qualche mese si sono dimesse nuovamente. 

Non sono tanto le doppie dimissioni che mi lasciano sconcertata 😃 quanto piuttosto la consapevolezza di queste persone, quando parlo con loro, che il secondo lavoro scelto non era altro che un “tentativo” o un’ “evasione” dal precedente pur sapendo che non sarebbe stato quello desiderato.

Sembra incredibile ma la dinamica sembra sempre la stessa:

👉🏻 comprendo che il lavoro che faccio non mi piace (oggi ci sono decine di post sui social o articoli che ne parlano ed è facile individuare il malessere o i sintomi);

👉🏻 inizio una ricerca accanita di un nuovo lavoro;

👉🏻 mi candido per decine di posizioni sperando che qualcuno mi risponda;

👉🏻 faccio decine di colloqui (nella migliore delle ipotesi);

👉🏻 vengo scelt* da una delle tante aziende;

👉🏻 mi dimetto ed inizio il nuovo lavoro;

👉🏻 faccio qualche mese e mi rendo conto che non mi piace nemmeno stare qui;

👉🏻 ricomincio dall’inizio.

A questo proposito ti invito a guardare questo video sul mio canale Youtube in cui affronto proprio il tema dello “stress da ricerca lavoro” e quanto questo meccanismo sia controproducente (clicca su questo link per vedere il video)

Qual è il punto {{ contact.NOME }}?

Che la maggior parte di queste persone preferisce buttarsi in una nuova avventura lavorativa pur di non lavorare su di sé e capire che cosa desidera davvero fare.

È chiaramente la via più facile ma incredibilmente non la meno faticosa.

Anzi, la ricerca senza direzione è spesso stressante oltre che dispendiosa a livello energetico e può culminare in frustrazione e accanimento.

E allora cosa si fa?

Sicuramente fermarsi a riflettere su quali sono i nostri desideri e quali opzioni abbiamo davanti. 

È un po’ come quando esci durante i saldi e vuoi a tutti i costi comprare qualcosa. Ti capita mai? (non me ne vogliano i maschietti ma è un esempio davvero calzante 😃)

Esci con l’obiettivo di comprare qualcosa e quello che succede è:

1️⃣ tornare a casa senza aver acquistato nulla

2️⃣ tornare a casa avendo acquistato qualcosa che in cuor tuo sai che non metterai mai ma non potevi non comprarlo perché era in saldo e aveva un prezzo pazzesco 😱

Ecco, cambiare lavoro senza avere una direzione è un po’ come quando acquisti qualcosa che sai non metterai perché non ti piace poi così tanto (il concetto è estremizzato ovviamente ma è per farti capire!).

Prima di rimbalzare da un lavoro ad un altro senza criterio, chiediti:

❓Me ne vado da qui perché…ma qual è la direzione che voglio dare alla mia vita professionale?

Questa è davvero l’unica regola da seguire. 

Fermarsi a riflettere non è uno spreco di tempo, anzi! 

Il vero spreco di tempo è non fermarsi a pensare e buttare via energie a fare qualcosa che non ti piace!


🖋 Dal blog

Sentirsi inadeguati al lavoro: cosa fare? – Leggi l’articolo

Come essere felice al lavoro – Leggi l’articolo

Cosa cercare in un lavoro – Leggi l’articolo


🎬 Dal mio canale Youtube

Dimissioni e lavoro indipendente? NO GRAZIE! | #Dimitters – Guarda il video

Come ridurre lo stress del cercare lavoro? – Guarda il video 


🪶 Dal mio profilo LinkedIn

Avete mai la sensazione di perdere tempo? Io sì 🙄 – Leggi il post

Mi dimetto o non mi dimetto? Questo non è il problema… Leggi il post

Io non sopporto gli Yes-man. E voi? Leggi il post

Ci vediamo-sentiamo-leggiamo tra 14 giorni.

Fede

Dì la tua

FEDERICA ROMAGNA

Mental Coach e Trainer al femminile.
© 2022
Creato con passione ❤ da Gabri

VUOI CONTATTARMI?

DAL BLOG

P.IVA 02520600970
PRIVACY POLICY